Bravo, bello e simpatico, vuoi mica che scriva male?

Una volta avevo conosciuto un'editor angosciata dall'insistenza di tanti autori, ai cui libri stava lavorando, nel voler instaurare a tutti i costi un rapporto di simpatia e confidenza con lei. Non è importante il fatto se la signorina in questione fosse attraente o meno, rimaneva un inconscio, strisciante sottinteso che forzava un'idea a mio parere … Leggi tutto Bravo, bello e simpatico, vuoi mica che scriva male?

Vendersi e vendere

Tra Vendersi e Vendere L'Autore durante uno dei festival ai quali ha partecipato Tre giorni fa mi è "scappato" un post che non aveva intenti scopertamente polemici; direi più critici, rispetto a quello che il mondo dell'editoria contemporanea chiede agli autori. Tanto per rendere chiare le mie posizioni, confesso che da uomo che bazzica questo … Leggi tutto Vendersi e vendere

Dieci e più dieci (perchè scrivo, perchè si scrive)

Alessandro Girola ha colpito ancora e per l'ennesima volta stuzzica il blogger che sonnecchia in me con una top 10 che sfocia in un meme per me irresistibile: perchè ci piace scrivere. Doverosamente, qui trovate le sua personale lista mentre colgo la palla al balzo e ne approfitto per una piccola disgressione dolce amara sulla … Leggi tutto Dieci e più dieci (perchè scrivo, perchè si scrive)

Trappola a Porta Nuova, di Rocco Ballacchino

Compagno di scuderia, Rocco Ballacchino è un altro interessante esponente di quel neir che ho presuntuosamente auto nominato e nel quale, inserisco tranquillamente anche questo Trappola a Porta Nuova. Prima di proseguire, questa è la sinossi, tratta direttamente dal sito dell'editore: Daniele Bagli, un impiegato dalla piatta quotidianità, vorrebbe vivere un “giorno perfetto” incontrando una … Leggi tutto Trappola a Porta Nuova, di Rocco Ballacchino

Non sembri uno scrittore…

Ritorno ancora una volta sull'ossessione estetica che sembra crearsi attorno alle figure degli scrittori. Il mondo della letteratura ha senz'altro abituato le platee di lettori ad autori che sapevano esprimere la loro spiccata personalità anche attraverso la loro immagine pubblica. Basta pensare all'eleganza di Scott Fitzgerald oppure al proto-freakkettonismo di Bukowsky per comprendere quando sia … Leggi tutto Non sembri uno scrittore…

La presunzione degli scrittori

Ho iniziato a scrivere storie e racconti fin da ragazzino. Credo che i miei primi esperimenti risalgano a oltre trent'anni fa e da allora posso tranquillamente affermare di non aver mai cessato di imbrattare carta e successivamente occupare file e file di quel che il mio Io spinge a raccontare. Ora gioco a fare lo … Leggi tutto La presunzione degli scrittori