Bravo, bello e simpatico, vuoi mica che scriva male?

Una volta avevo conosciuto un'editor angosciata dall'insistenza di tanti autori, ai cui libri stava lavorando, nel voler instaurare a tutti i costi un rapporto di simpatia e confidenza con lei. Non è importante il fatto se la signorina in questione fosse attraente o meno, rimaneva un inconscio, strisciante sottinteso che forzava un'idea a mio parere … Leggi tutto Bravo, bello e simpatico, vuoi mica che scriva male?

Morte ad Asti

È un Giorgio Martinengo sconvolto quello che, in una nebbiosa domenica di febbraio, rinviene il cadavere di Vittoria Squassino, manager della succursale milanese di una banca tedesca. Bella, competente e rigorosa Vittoria era stato il suo grande amore di gioventù. Poco tempo prima il nostro investigatore privato era stato ingaggiato dai vertici della banca proprio … Leggi tutto Morte ad Asti

Asti: ceneri sepolte

Un’afosa sera d’estate: un’esplosione sconvolge Asti. L’incendio conseguente distrugge la APES azienda specializzata nello stoccaggio di rifiuti; nella tragedia perdono la vita due dipendenti. Contemporaneamente in un incidente avvenuto poco distante dal luogo del disastro, muore un motociclista mentre l’autista di un SUV finisce in coma. Entrambe le vittime si scoprono essere titolari della stessa … Leggi tutto Asti: ceneri sepolte

Vino rosso sangue, il mio primo neir

E' ufficiale, il quinto romanzo della mia produzione, il terzo pubblicato con la fratelli Frilli editori, il primo che non contiene elementi soprannaturali e che vede l'esordio di un nuovo personaggio, l'investigatore privato Giorgio Martinengo. Avevo già accennato in questo post i motivi che hanno portato alla nascita di Giorgio Martinengo ma qualche ulteriore approfondimento … Leggi tutto Vino rosso sangue, il mio primo neir