Riconoscere la maestria

Una riflessione sempre importante su un tema che mi è sempre molto caro

strategie evolutive

Come dicevo di solito agli studenti del mio corso di cultura taoista, se la filosofia occidentale è stata per secoli interessata a definire cosa sia la conoscenza, e se questa sia in effetti possibile, la filosofia cinese per secoli si è focalizzata su una questione diversa: come posso riconoscere la competenza?
In altre parole, come posso sapere se un maestro è effettivamente tale, o se è solo un bluff?

Diverse scuole di pensiero arrivarono a conclusioni diverse. Per i taoisti – per lo meno per il taoismo filosofico – il maestro si riconosce perché è competente, perché dimostra con le proprie azioni la propria maestria, senza doverla annunciare esplicitamente.
Se qualcuno ti dice di essere un maestro, probabilmente non lo è.


View original post 699 altre parole

Speciale approfondimento-pt 2. Fabrizio Borgio, una vita tra guerre e libri

Seconda parte per chi ne fosse curioso

scriveresenzaparole

Seconda parte dello speciale in due puntate dedicato alla narrativa per i giovani e alla storia, fin anche al racconto struggente di un’Africa che non conosciamo, al contrario di un Fabrizio Borgio, scrittore piemontese con la passione dei luoghi, che l’ha vissuta per anni da soldato. Ecco la sua testimonianza

(di Dario Villasanta)

View original post 1.382 altre parole

Liebster Award al Taccuino

  Non è il primo Liebster Award che mi viene assegnato ma lo sgomento è il medesimo. Tanto affetto e simpatia per un blog come il mio, totalmente dilettantesco, mal gestito, con l'ultimo post scritto nel Gennaio del 2017 per meri fini pubblicitari (un'antologia in ebook di storie a tema spettrale che ospitava un mio … Continua a leggere Liebster Award al Taccuino

come una Youtuber ventenne

Con particolare piacere e assoluto disinteresse condivido questa uscita. La Bibolotti è un'autrice matura, capace e competente. Possiede una scrittura limpida e rigorosa, una rarità in questa epoca di scribacchini abituati a scriversi addosso, sbrodolando aggettivi e avverbi. Una scrittrice vera. Seguitela, leggetela e diffondete il verbo. Lo merita. anche il prossimo romanzo (stavolta sexfree) … Continua a leggere come una Youtuber ventenne

La Misura

Amo definirmi "piemontese della vecchia guardia" e non per auto compiacimento. Diciamo che uso questa definizione, un po' vetusta invero, per amor di precisione: genitori piemontesi, nonni piemontesi, bisnonni piemontesi e così indietro nel tempo, almeno fino al XIV secolo, data a cui era riuscita a giungere una ricerca araldica intrapresa da un parente curioso … Continua a leggere La Misura

Gli Ispiratori del Settimino: Torri all’imbrunire, di Clive Barker

Sempre nel tratteggiare come ho costruito il mondo de IL SETTIMINO, andiamo più nello specifico, citando un racconto di vate Barker…

Taccuino da altri mondi

Clive Barker è uno degli autori  che, in compagnia di Stephen King e Howard Philips Lovecraft ha sancito il mio amore per l’horror letterario. Tanto è americano, yankee, saporoso di cheese burger e torte di mele King quanto Barker europeo, intellettuale e provocatorio. La scrittura dell’autore di Liverpool unisce scorrevolezza e complessità con uno stile ricco, introspettivo e particolareggiato, a tratti, percorso da una sottile ma salda linea di ironia. E’ senz’altro uno scrittore che ha contribuito a elevare il genere a narrativa “alta” e dignitosa. Per quanto autore di romanzi fondamentali, come Schiavi dell’Inferno, Gioco Dannato e Cabal, la forma nella quale fornisce il meglio di se è il racconto. Le antologie del ciclo dei Libri di Sangue sono capolavori di una potenza rara, sia nella resa narrativa che per l’inedita originalità dei temi trattati. Barker, al pari di Lovecraft è il creatore di mitologie assolutamente personali…

View original post 240 altre parole