LA FESTA DI LEVA: un horror gotico piemontese

L'horror affonda le sue radici proprio nel folklore e nelle tradizioni delle culture umane. La funzione catartica del racconto, della leggenda, parte innanzitutto dall'analisi e l'evocazione dei sentimenti e l'esorcismo delle paure ne è componente fondamentale. A ben vedere, nonostante il progredire delle società, anche in tempi moderni, le figure tipiche e iconiche della narrativa … Leggi tutto LA FESTA DI LEVA: un horror gotico piemontese

Ombre elettriche, di Davide Mana

Sinossi, direttamente dalla pagina Amazon dell'ebook L’incartamento ingannevolmente esile odora di muffa. La copertina reca stampigliato, in nero sbiadito su fondo giallo pallido: avvertenza: documenti declassificati a livello di sicurezza tre, al fine di fornire l’informazione necessaria ai membri del governo relativamente ai fatti della primavera 2005 - elementi non declassificabili rimossi. Segue un timbro … Leggi tutto Ombre elettriche, di Davide Mana

Gli ulivi non piangono al plenilunio, di Germano Hell Greco

Sinossi, dalla pagina Amazon del libro: Vegana, volontaria in Nigeria, ex-prigioniera di Boko Haram. Maika è in vacanza a Polignano, per sfuggire allo stress e ai brutti ricordi. Per sfuggire anche a se stessa. Tutti la odiano, la perseguitano tramite internet, la insultano. Qualcuno la vuole. A ogni costo. Danjuma è giunto in Puglia anni … Leggi tutto Gli ulivi non piangono al plenilunio, di Germano Hell Greco

Valli del Terrore, di Alessandro Girola

Il termine di Gotico rurale, in realtà non prorpio aderente a tutte le opere che se ne fregiano è attribuito a storie che oltre all'ambientazione agreste o comunque non metropolitana, si svolgono sul territorio nazionale e ne evocano le pieghe più oscure e inquietanti, spaziando dall'horror, al thriller al mistery senza una vera soluzione di … Leggi tutto Valli del Terrore, di Alessandro Girola

Aspettando Halloween: l’òm Sërvaj

La figura dell' Uomo Selvatico è frequente nel floklore di un po' tutta Europa. In nord Italia lo ritroviamo praticamente in tutte le regioni dell'arco alpino. In Trentino è conosciuto come Salvanel; il Salvan dei ladini; il Salvadeg della Padana e in Piemonte l'òm Sërvaj. Personaggio arcaico e remoto, precursore di gnomi, folletti e Troll, … Leggi tutto Aspettando Halloween: l’òm Sërvaj

Vino rosso sangue, il mio primo neir

E' ufficiale, il quinto romanzo della mia produzione, il terzo pubblicato con la fratelli Frilli editori, il primo che non contiene elementi soprannaturali e che vede l'esordio di un nuovo personaggio, l'investigatore privato Giorgio Martinengo. Avevo già accennato in questo post i motivi che hanno portato alla nascita di Giorgio Martinengo ma qualche ulteriore approfondimento … Leggi tutto Vino rosso sangue, il mio primo neir

Neir: Gli orrori della Valle Belbo, il Piemonte oscuro e gli amici colleghi

In una fase storica dell'editoria ( e della narrativa di genere) dove la definizione e la codificazione dei vari generi letterari è quantomai ondivaga, mi sono ritrovato a leggere una novella dell'amico, collega di penna e conterraneo Davide Mana. Si intitola Chi ha nella mani ha vinto ed è un piccolo gioiello. In poco più … Leggi tutto Neir: Gli orrori della Valle Belbo, il Piemonte oscuro e gli amici colleghi

La notte dei cacciatori, di Davide Mana

Sarei scontato se introduco questo articolo, ripercorrendo l'irrinunciabile eredità che Howard Philips Lovecraft, ha lasciato nell'immaginario collettivo di scrittori, registi, illustratori e spassionati amanti del fantastique. Se ne è parlato ampiamente, sviscerando il discorso da ogni punto di vista possibile e immaginabile e menti ben più competenti e titolate di quella del sottoscritto, han detto … Leggi tutto La notte dei cacciatori, di Davide Mana

Cùgnet, l’omino della sabbia piemontese e le leggende di Pont Canavese

Pont Canavese nasce da un antico Castrum romano. La torre più antica, testimonianza dell'insediamento militare è la Torre Tellaria (Thelarii) alla quale si sommano altre, risalenti a epoche successive, tra le  quali si ricordano il campanile della chiesa di Santa Maria, la torre di guardia dei De Doblatio e la Ferranda. La loro costruzione è … Leggi tutto Cùgnet, l’omino della sabbia piemontese e le leggende di Pont Canavese

Lomellina in giallo: bilancio e considerazioni

Il rapporto tra il sottoscritto e il signor Riccardo Sedini si può riassumere come una solida amicizia professionale. Conosciuto attraverso Facebook, per indiretti motivi, nutro nei suoi confronti un inestinguibile sentimento di riconoscenza poichè senza il suo contributo, la mia storia di scribacchino sarebbe probabilmente ben diversa da quella attuale. Riccardo Sedini è anche e … Leggi tutto Lomellina in giallo: bilancio e considerazioni