Relatività vs. Assoluto: di come bruciare uomini e libri sia un pericolo sempre attuale

Sono giorni strani e neanche tanto belli. C’è rabbia la fuori e dentro non è che siamo tutti sereni e sorridenti. Siccome scrivo e scrivo letteratura di genere (vari generi ok ma in tanti distinguono la letteratura di genere dalla Letteratura) ho il vizio di incuriosirmi e collegare fatti e notizie. Non sono il solo…… Continua a leggere Relatività vs. Assoluto: di come bruciare uomini e libri sia un pericolo sempre attuale

Zona Z di Alessandro Girola

Sinossi (dalla pagina Amazon del libro) I morti si sono risvegliati e, proprio come succede nei film horror, hanno attaccato i vivi per divorarli. Un ordigno sperimentale, caduto nelle mani degli scienziati del Califfato Nero, pare essere la causa della zombie apocalypse. Gli jihadisti hanno però fatto male i conti. La loro arma si è…… Continua a leggere Zona Z di Alessandro Girola

Il posto delle Onde, di Lucia Patrizi (parte prima)

Sinossi, dalla pagina Amazon del romanzo: Il Posto delle Onde è una linea di confine tra terra e mare. Una casa sulla scogliera, un frammento disperso nel buio dell’apocalisse. È un rifugio. Una bolla di vetro piena d’acqua salata. Il Posto delle Onde è uno schermo protettivo contro i mostri dell’Oceano e del Deserto. Lì…… Continua a leggere Il posto delle Onde, di Lucia Patrizi (parte prima)

Interstellar: quasi una recensione

Partiamo da un presupposto a dir poco banale: Io amo la fantascienza. E’ il genere che mi ha accostato alla lettura, alla scienza e a quell’idea squisitamente illuministica che l’uomo, al netto delle sue miserie, meschinità e furia assassina è un animale che può salvarsi e prosperare sempre e solo grazie al suo intelletto e…… Continua a leggere Interstellar: quasi una recensione

La Ricreazione è finita

“Da una decina d’ anni in me la pace è finita, non mi accontento più. Non riesco più a leggere un giornale, vedere la tv, guardare un film passandoci sopra. Oggi capisco i danni della realtà sull’ essere umano. E sono certo che c’ è bisogno non di umanità, ma di sovrumanità». Cos’ è il…… Continua a leggere La Ricreazione è finita

Immaginario & immaginazione

Sabato sera ho incontrato l’agente speciale del DIP Stefano Drago. E’ un mio coetaneo, piacente senza essere bello. Dicono che mi assomiglia molto ma io trovo che assomigli straordinariamente al grande poeta Majakovskij, quando aveva i capelli. Come dicevo, sabato sera ho visto un’interpretazione del mio personaggio e la cosa mi ha fatto notevolmente piacere. Il…… Continua a leggere Immaginario & immaginazione

La presunzione degli scrittori

Ho iniziato a scrivere storie e racconti fin da ragazzino. Credo che i miei primi esperimenti risalgano a oltre trent’anni fa e da allora posso tranquillamente affermare di non aver mai cessato di imbrattare carta e successivamente occupare file e file di quel che il mio Io spinge a raccontare. Ora gioco a fare lo…… Continua a leggere La presunzione degli scrittori

Ah, libri…

Un amaro, sentito post dell’amico Davide Mana, mi ha fatto riaffiorare un episodio della mia travagliata e complessa vita lavorativa. Tra i mille impieghi che ho ricoperto lungo gli anni ’90, posso annoverare anche un’esperienza in qualità di cantiniere/meccanico/magazziniere e occasionale aiutante nel laboratorio chimico di una distilleria. Un’azienda a conduzione famigliare, fondata da un…… Continua a leggere Ah, libri…

Gli ispiratori del Settimino: Scanners, di David Cronenberg

Il cervello è solo la rarefazione del corpo, la sua concentrazione nel posto del comando, la sua localizzazione nel punto più complesso (Enrico Ghezzi – Paura e desiderio). L’ambigua, altalenante natura dell’uomo contemporaneo, schizofrenicamente combattuto tra la dipendenza tecnologica e l’esigenza darwiniana di un adattamento del corpo al nuovo mondo del quale artificialmente curiamo la…… Continua a leggere Gli ispiratori del Settimino: Scanners, di David Cronenberg

Di occhi, occhiali e sguardi

In un precedente post, dedicato ai miei personali feticci, avevo annoverato gli occhiali da sole Ray-Ban Wayfarer. Ricollegandomi all’interessante influenza che gli occhiali sembrano aver avuto sulla letteratura di genere e non solo, oggi voglio proprio parlare di alcuni di quei romanzi e racconti che, in qualche modo, hanno, nel filtro artificiale per eccellenza del…… Continua a leggere Di occhi, occhiali e sguardi