Ritornano le Spigole

I racconti. Alice Munro li definiva “lo stato dell’arte della narrazione” e se si fa un rapido ed eterogeneo elenco di autori e autrici che devono una parte consistente del loro prestigio letterario proprio alla narrativa breve, i nomi diventano pesanti e prestigiosi: Frederick Brown, Ursula leGuin, Clive Barker, Carver, Dostoevskij… aggiungete a piacere. Ecco,…… Continua a leggere Ritornano le Spigole

Asti: ceneri sepolte

Un’afosa sera d’estate: un’esplosione sconvolge Asti. L’incendio conseguente distrugge la APES azienda specializzata nello stoccaggio di rifiuti; nella tragedia perdono la vita due dipendenti. Contemporaneamente in un incidente avvenuto poco distante dal luogo del disastro, muore un motociclista mentre l’autista di un SUV finisce in coma. Entrambe le vittime si scoprono essere titolari della stessa…… Continua a leggere Asti: ceneri sepolte

Relatività vs. Assoluto: di come bruciare uomini e libri sia un pericolo sempre attuale

Sono giorni strani e neanche tanto belli. C’è rabbia la fuori e dentro non è che siamo tutti sereni e sorridenti. Siccome scrivo e scrivo letteratura di genere (vari generi ok ma in tanti distinguono la letteratura di genere dalla Letteratura) ho il vizio di incuriosirmi e collegare fatti e notizie. Non sono il solo…… Continua a leggere Relatività vs. Assoluto: di come bruciare uomini e libri sia un pericolo sempre attuale

La Misura

Amo definirmi “piemontese della vecchia guardia” e non per auto compiacimento. Diciamo che uso questa definizione, un po’ vetusta invero, per amor di precisione: genitori piemontesi, nonni piemontesi, bisnonni piemontesi e così indietro nel tempo, almeno fino al XIV secolo, data a cui era riuscita a giungere una ricerca araldica intrapresa da un parente curioso…… Continua a leggere La Misura

Lo Stato di ebbrezza, di Valerio Varesi

“Vecchie bagasce pentite, ecco cosa siamo adesso. Ballerini con l’artrite ai piedi, ubriachi senza più un trillo, uno zompo, un saltello. Zavorrati come trichechi spiaggiati tremolanti di lardo e di trippe. Ci sta passando sopra la testa un’intera generazione al galoppo. Saltano oltre che sembriamo una siepe di Ascot. Mica son simpatici. Ci han cacciato…… Continua a leggere Lo Stato di ebbrezza, di Valerio Varesi

Di torri dorate, ignoranza e sogni perduti, (parte seconda)

Nel post precedente avevo concluso citando Steve Jobs, forse primo personaggio/icona a essersi spento nel XXI secolo. Quello che lasciò il proprio testamento spirituale durante il celebrato discorso alla Stanford University, ricordate? “Stay hungry stay foolish”…Ci sarebbe da aprire tutto un discorso, complesso e controverso sui malintesi nati dalle parole di Jobs, su quanto abbia…… Continua a leggere Di torri dorate, ignoranza e sogni perduti, (parte seconda)

Di torri dorate, ignoranza e sogni perduti (parte prima)

“la cultura (e la sua sorgente, la scuola) andrebbero rispettate e aiutate in modo diverso. Accettiamo responsabilmente i sacrifici, ma non quello dell’intelligenza. Stefano Benni” Piccola introduzione biografica. Provengo da una famiglia modesta ma dignitosa. Mio padre era un pasticcere, mia madre dopo una vita da commessa aveva aperto un bar. Artigiani e commercianti. Classe…… Continua a leggere Di torri dorate, ignoranza e sogni perduti (parte prima)

Ombre elettriche, di Davide Mana

Sinossi, direttamente dalla pagina Amazon dell’ebook L’incartamento ingannevolmente esile odora di muffa. La copertina reca stampigliato, in nero sbiadito su fondo giallo pallido: avvertenza: documenti declassificati a livello di sicurezza tre, al fine di fornire l’informazione necessaria ai membri del governo relativamente ai fatti della primavera 2005 – elementi non declassificabili rimossi. Segue un timbro…… Continua a leggere Ombre elettriche, di Davide Mana

Gli ulivi non piangono al plenilunio, di Germano Hell Greco

Sinossi, dalla pagina Amazon del libro: Vegana, volontaria in Nigeria, ex-prigioniera di Boko Haram. Maika è in vacanza a Polignano, per sfuggire allo stress e ai brutti ricordi. Per sfuggire anche a se stessa. Tutti la odiano, la perseguitano tramite internet, la insultano. Qualcuno la vuole. A ogni costo. Danjuma è giunto in Puglia anni…… Continua a leggere Gli ulivi non piangono al plenilunio, di Germano Hell Greco

Odiatemi

Questo è un post amaro. Amaro e rabbioso ed è una copia. La copia precisa di una nota che ho scritto di getto su Facebook. Uno sfogo non solo di pancia che cerca di esprimere un malessere che sono sicuro non essere il solo a vivere e percepire.La nota è pubblica ma non mi basta,…… Continua a leggere Odiatemi