Un vero Taccuino da altri mondi


L’ultimo nato da indipendente

NO GASOLE é un romanzo di fantascienza travestito da romanzo mainstream, quel tipo di operazione che ha sempre esercitato sul sottoscritto un’attrazione fatale. Tullio Avoledo, autore tra i più significativi a riguardo è stato il potente ispiratore di questo escamotage. Inizia come un diario di viaggio; la fuga nostalgica di due uomini di mezza età sull’onda di un tour che da ventenni avevano intrapreso.

Amsterdam tra un coffee shop e i quartieri a luci rosse é il punto d’inizio, la nottata ambiziosamente folle e trasgressiva che il disincanto degli occhi adulti non rende tale. Canne, prostitute, il sogno di una vita bohemienne sono gli elementi di un quadro scontato ma è nella prosecuzione del viaggio che le cose cambiano.

Le Stringhe. Si parla di teoria delle stringhe ma è sbagliato. Le stringhe sono un modello fisico quantistico e da esso si sono originate diverse teorie; il tratto comune è l’ammissibilità di un sistema super spaziale a più dimensioni che permette di parlare di universi paralleli e realtà alternative con una base scientifica e teorica coerente. Il fascino omni comprensivo dei multiversi consiste nell’idea che ogni cosa è possibile, ogni alternativa può essere realtà sia nella Storia con la esse maiuscola sia in quelle che si presentano sul cammino della vita di ognuno. Pensate che cosa può rappresentare il riuscire a spostarsi da un mondo all’altro, da una realtà alternativa all’altra e toccare con mano quel che avrebbe potuto essere e nel vostro quotidiano non è stato. Le implicazioni sono molteplici, terribili, affascinanti.

Questo il motore ideologico del romanzo. No Gasole vuole dare una sbirciata dentro a questa possibilità. Quindi niente storie cupe e horror come quelle di Stefano Drago ne gialli/noir intrisi di contemporaneità e Piemonte di Giorgio Martinengo. Siamo di fronte a un esperimento stilistico, concettuale e tematico.

La scelta della pubblicazione indipendente l’ho considerata quasi obbligatoria. La volontà questa volta è di un saldo controllo sul prodotto che vi sto presentando. È senz’altro un rischio ma un rischio voluto del quale sono pronto ad accettarne il prezzo, perciò, se volete correre il rischio e provare a leggere un Borgio inedito, ecco a voi l’ultimo nato, il decimo romanzo della mia “carriera” disponibile dal 18 giugno in ebook su Amazon e da ieri anche in frusciante versione cartacea per i non possessori di Kindle e collezionisti .

Qui la mia pagina autore ospitata sul colosso di Bezos, ove poter acquistare il nuovo pargolo.

Qui il link per la versione cartacea.

Firmato

il vostro affezionatissimo

Fabrizio Borgio

Di Fabri

Lavoro per sfamarmi, scrivo per vivere. Dietro questo motto si presenta Fabrizio Borgio che nasce prematuramente nella città di Asti il 18 giugno 1968. Appassionato di cinema e letteratura, affina le sue passioni nell’adolescenza iniziando a scrivere racconti. Trascorre diversi anni nell’Esercito. Lasciata l’uniforme, bazzica gli ambienti artistici astigiani, segue stages di sceneggiatura con personalità del nostro cinema, tra cui Mario Monicelli, Giorgio Arlorio e Suso Cecchi d’Amico. Collabora proprio come sceneggiatore e soggettista assieme al regista astigiano Giuseppe Varlotta. La fantascienza, l’horror, il mistero, il fantastico “tout court”, gialli e noir sono i generi che maggiormente lo coinvolgono e interessano. Esordisce partecipando con un racconto breve al concorso letterario “Il nocciolino” di Chivasso e ricevendo il premio della giuria. Ha pubblicato Arcane le Colline nel 2006 e La Voce di Pietra nel 2007. Per Fratelli Frilli Editori pubblica nel 2011 Masche (terzo classificato al festival Lomellina In Giallo) e nel 2012 La morte mormora. Nel 2014 esce Vino rosso sangue, il primo noir che vede protagonista l’investigatore privato Giorgio Martinengo. Nei primi mesi del 2016 esordisce con la Acheron Books di Samuel Marolla e pubblicherà in formato elettronico e cartaceo il romanzo IL SETTIMINO, terza avventura dell'agente speciale del DIP Stefano Drago. Successivamente escono Asti Ceneri Sepolte, Morte ad Asti e La Ballata del Re di pietra. Diversi racconti sono ospitati nelle antologie della Cooperativa autori fantastici e le raccolte annuali della Fratelli Frilli editori. Dal 2015 è membro della Horror Writers Association. Sposato, vive a Costigliole d'Asti sulle colline a cavallo tra Langhe e Monferrato con la sua famiglia e un gatto nero di nome Oberyn, dove oltre a guadagnarsi da vivere e scrivere i suoi romanzi, milita nella locale sezione della Croce rossa Italiana come soccorritore. Membro ONAV è anche assaggiatore di vino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...