IL SETTIMINO: i retroscena


Ripropongo in versione aggiornata alcuni post che avevo preparato in previsione dell’uscita del Settimino all’epoca del vecchio contratto e che ora hanno realmente ragion d’essere vista la sua prossima, confermata uscita.

Con Il Settimino, ho deciso di introdurre, tra le varie tematiche che mi interessava affrontare, anche quella complessa, delirante e straordinariamente variegata del Complottismo; insieme di teorie noto anche come Cospirazionismo. Argomento complesso da affrontare perchè talmente ramificato e tortuoso che è facilissimo perdere il bandolo di una matassa che in realtà ne possiede molteplici. Proprio la capacità del Cospirazionismo di adattarsi e collegarsi spregiudicatamente con qualsiasi fatto e analisi è uno dei motivi che hanno spinto la mia fascinazione fino a costruirvi una parte importante della trama del Settimino.

L’idea del complotto, la dietrologia che si sviluppa in speculazioni tra le più svariate è una tendenza naturale in Italia. Paese di verità nascoste, storie travagliate e segreti irrisolti. Il sospetto che dietro ogni fatto della nostra cronaca, sia nera, giudiziaria che politica (e ormai, quasi sempre le tre aree d’indagine giornalistica finiscono con l’intrecciarsi) è una propensione naturale che emerge a ogni livello della società. Il fatto che il mistero, nella sua accezione più vasta e contemporanea del termine, sia una caratteristica imprescindibile della nostra storia ha fatto l’ennesimo gioco forza nella strutturazione della storia de Il Settimino.

Uno dei miti maggiormente dibattuti tra chi si occupa di complottismo è senz’altro il Progetto MK-ULTRA. Esiste una documentazione ufficiale de segretata dal governo degli Stati Uniti d’America, grazie al FOIA, che conferma l’effettiva esistenza del progetto, iniziato verso gli anni ’50 e ufficialmente terminato una decina di anni dopo. I fini di MK-U risultano lo studio e l’applicazione di tecniche per il controllo mentale di agenti e personale da utilizzare nel contrasto dell’avversario durante la guerra fredda. Da li, le notizie si disperdono in miriadi di trame e rivelazioni che spaziano dall’uso combinato di droghe sintetiche ed elettroshock; ipnotismo e terapie traumatizzanti, innesti cerebrali, microchip, impiantologia aliena e rituali satanici. Un pout pourri caleidoscopico nel quale si ritrovano le citazioni più svariate: gli Illuminati, il NWO che vedrebbe nel progetto il germe di un sistema di controllo mondiale sulla popolazione della Terra, gli alieni, gli adoratori del Diavolo, che starebbero preparando l’avvento dell’anti Cristo. Esiste tutta un’annedottica che ricerca le tangenze tra gli scritti dell’Apocalisse e simbologie e sviluppi della società odierna.

La chiusura di MK-U non ha significato però l’interruzione del progetto. Secondo le teorie di alcuni sedicenti esperti di cospirazionismo, i fini di MK-U avrebbero trovato un’ideale prosecuzione nel successivo (e mai del tutto dimostrato) Progetto Monarch.

36399_940

Il nome del progetto sarebbe stato preso dalla farfalla Monarca, la cui immagine avrebbe la funzione di attivatore mentale di agenti dormienti sottoposti alle terribili tecniche di controllo mentale. L’analisi paranoica di segnali e simboli coinvolge ogni aspetto dei media attuali. Innumerevoli personaggi del Jet-Set internazionale sembrano così coinvolti: da Michael Jackson a Lady Gaga, dal presidente Obama a Bill Gates. Le speculazioni sulle tecniche di controllo coinvolgono ogni aspetto del quotidiano e si va dalla contaminazione del cloro nelle acque potabili a internet, dalle microonde alle reti di telecomunicazione cellulare e GWEN passando per le famigerate scie chimiche e la telepatia artificiale. Ogni aspetto della nostra esistenza sarebbe soggetto a tentativi di controllo e manipolazione.

Anche il nostro panorama più casereccio, a ben cercare, non è assolutamente immune dal quadro complessivo. I grandi e oscuri misteri della nostra giovane e fragile Repubblica rientrano in disegni complessivi allucinanti. Tra mafie, logge massoniche, servizi segreti deviati, Rosacroce e ancora adoratori del Diavolo…Così abbiamo morbose trame esoteriche dietro il pilotaggio inconscio delle Brigate Rosse che rapirono Moro, i fini di Gladio, UFO su Ustica il tutto ancora condito da complottismo, nuovi ordini mondiali e retroscena al limite del fanta-horror.

raum2

Legami e combinazioni sono infinite. Si può partire da antichi ordini egizi, magari ispirati da visitatori provenienti dall’altrove, il satanismo luciferino, riletture del cristianesimo, ordine degli Illuminati che si perpetua attraverso i millenni reggendo le fila del destino dell’umanità, massoneria, le grandi dinastie economiche come i Rothschild e dall’illustre famiglia fino ai vari gruppi multinazionali, la Commissione Trilaterale e simili.

Impossibile rimanerne indifferenti.

Prossimamente, ulteriori approfondimenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Luca Trifilio

Pensieri, racconti, recensioni e cose fortuite

stillrocking

Voglio fare la differenza

MISTERI DEL NAZISMO

I SEGRETI OCCULTI DEL III REICH

pennelli&parole

Monica Spicciani Art

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Parole d'ottobre

Per alcune persone scrivere non è un hobby o un lavoro, è una necessità. Io sono una di esse.

correzionedibozze & editing

[Niente al mondo è più bello che scrivere. Anche male. Anche in modo da far ridere la gente. L’unica cosa che so è forse questa.][Silvio D'Arzo]

Plutonia Experiment

Un blog quantico

licus

Just another WordPress.com site

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Andrea Wierer

corporate storytelling

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: