Valli del Terrore, di Alessandro Girola


Il termine di Gotico rurale, in realtà non prorpio aderente a tutte le opere che se ne fregiano è attribuito a storie che oltre all’ambientazione agreste o comunque non metropolitana, si svolgono sul territorio nazionale e ne evocano le pieghe più oscure e inquietanti, spaziando dall’horror, al thriller al mistery senza una vera soluzione di continuità. Da tempo, l’autore indipendente Alessandro Girola, lombardo, porta avanti questo discorso con la sua copiosa produzione. Valli del terrore, antologia estiva di ambientazione montana, fa il paio con Isole del terrore, ebook fratello del sopracitato.

Non nascondo la mia passione, sia da lettore che da autore per il genere e io stesso sono stato orgogliosamente fregiato dell’appellativo per la maggiorparte dei miei lavori.

Le montagne della Lombardia sono lo scenario di questo ebook. Val Seriana, Val del Riso, Val Sassina, Val Camonica… la cintura delle bellissime alpi Orobiche regala scorci inediti. E paurosi. Territori altalenanti tra l’isolamento di una desolazione portata dalle chimere della pianura milanese e una riscossa portata dal turismo mantengono con gelosia e fatica retaggi ancestrali e magici di sicuro effetto.

Gramo parla di animali demoniaci e faide famigliari

Vecchie ossa ci spiega che non tutte le leggende sono solo fole di paesani superstiziosi.

Uscita a tre è una classica gita fuoriporta con destinazione un incubo di creature mitologiche e scenari vagamente boschiani, quest’ultimi, una personale e affascinante cifra estetica dell’autore.

Si dice che la forma del racconto sia uno degli stati dell’arte della narrativa. Difficile, impegnativo ed esigente, il racconto impone disciplina, capacità di sintesi e una speciale maestria nell’uso delle parole, tutte cose che sembrano riuscire egregiamente al nostro autore meneghino.

Raccomandato come sempre e fedele alla linea del diffondere il segnale, qui, il link per l’acquisto.

Buona lettura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Luca Trifilio

Pensieri, racconti, recensioni e cose fortuite

stillrocking

Voglio fare la differenza

MISTERI DEL NAZISMO

I SEGRETI OCCULTI DEL III REICH

pennelli&parole

Monica Spicciani Art

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Parole d'ottobre

Per alcune persone scrivere non è un hobby o un lavoro, è una necessità. Io sono una di esse.

correzionedibozze & editing

[Niente al mondo è più bello che scrivere. Anche male. Anche in modo da far ridere la gente. L’unica cosa che so è forse questa.][Silvio D'Arzo]

Plutonia Experiment

Un blog quantico

licus

Just another WordPress.com site

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Andrea Wierer

corporate storytelling

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: