Ebook o cartaceo?


Ebook o cartaceo?.

Sempre in vena di recupero polemiche, posto l’interessante serie di interviste che Noir Italiano ha realizzato a tre editori.

Annunci

5 thoughts on “Ebook o cartaceo?

      • Prego.Se hai avuto modo di seguire un po’ la discussione che rimbalza tra un blog e l’altro, ti accorgerai di quanto è grottesca la questione. Un classico esempio di forma Vs. sostanza che solo in un paese di scarsi lettori come il nostro, poteva nascere.

  1. preferisco il secondo,mi incuriosisce il primo.Anzi,per la brillante idea di pubblicare un mio e book mi son beccato dei virus della madonna.
    Tuttavia non vedo la necessità di uno scontro.Sono tradizionalista progressista non modernista reazionario,quindi:il libro in formato cartaceo ha per me maggiore fascino,mi piace tenere in mano quella mole di carta,mi piace che si scolori con il tempo e altre frivolezze intellettuali.La tecnologia potrebbe aiutare invece una nuova generazione di scrittori a confrontarsi con il processo di scrittura.I migliori,cioè quelli capaci di scrivere storie e non solo di saper scrivere,potrebbero essere contattati dalle case editrici per una pubblicazione più tradizionale e vasta possibile.
    Quindi meglio il secondo per me,ma il primo non deve essere demonizzato

    • Concordo sull’inutilità di uno scontro. Come ho già affermato, soltanto in un paese come il nostro si poteva accendere una diatriba sulla forma, dimenticando completamente la sostanza. Io sono propenso per una convivenza parallela d’entrambi i formati, sarà poi il tempo a sancire una trasformazione oppure un consolidamento. L’importante, alla fine è leggere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Luca Trifilio

Pensieri, racconti, recensioni e cose fortuite

stillrocking

Voglio fare la differenza

MISTERI DEL NAZISMO

I SEGRETI OCCULTI DEL III REICH

pennelli&parole

Monica Spicciani Art

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Parole d'ottobre

Per alcune persone scrivere non è un hobby o un lavoro, è una necessità. Io sono una di esse.

correzionedibozze & editing

[Niente al mondo è più bello che scrivere. Anche male. Anche in modo da far ridere la gente. L’unica cosa che so è forse questa.][Silvio D'Arzo]

Plutonia Experiment

Un blog quantico

licus

Just another WordPress.com site

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Andrea Wierer

corporate storytelling

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Frank Iodice

Education is the most powerful weapon which you can use to change the World (Nelson Mandela)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: