L’Incostanza.


Per quanto titolare di detto blog, se mi paragono all’attività costante, appassionata e oserei dire anche professionale di blogger, che ho la fortuna di conoscere (seppur virtualmente)mi rendo conto di come l’incostanza sia la principale e inficiante caratteristica della mia gestione. La verità è che cercando di dividere equamente le mie attività lavorative (necessarie)e narrative (vitali), il blog, per quanto vetrina, media e strumento importantissimo, diventa una frequentazione occasionale e immeritata, dettata dallo slancio del momento, dall’impellenza di un’idea o di una recensione.
Seguendo altri ben più vitali e stimolanti blog, però mi rendo conto di come un’aggiornamento costante e la sempre viva varietà di temi e commenti, rappresentino infine il loro carburante principale. Cito a esempi meritevoli, Plutonia Experiment di Alessandro Girola <a href=”http://alessandrogirola.me/”></a&gt; quello di Lucia Patrizi http://ilgiornodeglizombi.wordpress.com/ e ancora http://bookandnegative.altervista.org/blog/ di Germano Greco e http://strategieevolutive.wordpress.com/ di Davide Mana tanto per citare quelli che seguo con maggiore assiduità e senza nulla togliere ad altri.
Per quanto rappresentino un esempio, un parametro sul quale misurarmi, devo concludere che la mia attività di scribacchino, sommata a tutto il resto, non mi permette attualmente di coltivare decentemente il mio blog; ciò non toglie che il mio personale Taccuino da altri mondi, sia una componente importante della mia attività in rete e un blog al quale rimango comunque fedele ed affezionato e che malgrado la colpevole discontinuità, proseguirò comunque a mantenerlo sul filo dell’esistenza, con l’augurio, magari, di riuscire in futuro a rendergli maggior giustizia. Questo stesso post, oltre a essere una voluta citazione verso chi mantiene l’attività di bloggin a giusti e stimolanti livelli, rimane infine anche come un buon proposito per la fine di questa maledetta e affossante estate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

I camosci bianchi

Blog di discussione sulla montagna, escursionismo, cultura e tradizioni alpine

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Luca Trifilio

Pensieri, racconti, recensioni e cose fortuite

stillrocking

Voglio fare la differenza

MISTERI DEL NAZISMO

I SEGRETI OCCULTI DEL III REICH

pennelli&parole

Monica Spicciani Art

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Parole d'ottobre

Per alcune persone scrivere non è un hobby o un lavoro, è una necessità. Io sono una di esse.

correzionedibozze & editing

[Niente al mondo è più bello che scrivere. Anche male. Anche in modo da far ridere la gente. L’unica cosa che so è forse questa.][Silvio D'Arzo]

Plutonia Experiment

Un blog quantico

licus

Just another WordPress.com site

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Andrea Wierer

corporate storytelling

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: