RS-33


Il 13 giugno del 1933, un misterioso incidente aereo si verifica in Lombardia, tra Milano e Varese. In quel periodo, il RUSS stava subendo una trasformazione silenziosa, operata dai vertici fascisti, per avere un controllo totale sul Regio Ufficio. Agenti, funzionari e dirigenti che non si erano dimostrati pienamente aderenti al PNF e alle linee operative che il Duce pretendeva dall’istituzione, erano man mano trasferiti, allontanati o definitivamente licenziati. Giovanni Antonio Colonna di Cesarò, come nuovo direttore del RUSS si dimostrò infine schierato con la svolta fascista e non si oppose minimamente alle epurazioni in corso. Infine, il RUSS si ritrovò svuotato di circa tre quarti dei suoi organici, con le sedi distaccate di Milano, Roma e Napoli chiuse e quella centrale di Torino, ridotta a un paio di uffici e gli archivi. Dopo il fatto di Milano del 1933, il Duce, in una riunione segreta tenuta alla presenza di Italo Balbo

e Galeazzo Ciano

decise di trasformare completamente il RUSS, sostituendo completamente i vertici e ponendo l’ufficio sotto il controllo dell’OVRA. Fu cambiata in fine la denominazione stessa, eliminando ogni riferimento passato. Dal 29 luglio dello stesso anno, il RUSS viene definitivamente sciolto; infrastrutture, sedi e i nuovi vertici, si ricostituiscono nel GABINETTO R/S 33. Tra gli esponenti del Gabinetto, oltre ai già citati Balbo e Ciano, entrarono a farne parte importanti figure del mondo scientifico dell’epoca:Filippo Bottazzi fisiologo dell’Università di Napoli,Gaetano Arturo Crocco ingegnere aeronautico fondatore della società italiana Razzi,Pietro Romualdo Pirotta botanico dell’Università la Sapienza di Roma,Francesco Severi matematico insegnante alla Sapienza di Roma e alla Pontificia Accademia delle Scienze,Giancarlo Vallauri insegnante di elettrotecnica e di ferromagnetismo accademico dei Lincei,Francesco Giordani chimico dell’Università di Napoli,l’astronomo Gino Cecchini e Dante De Blasi medico igienista delle università di Napoli e Roma. Arturo Bocchini, capo dell’OVRA ne era il responsabile della sicurezza. Giovanni Gentile ricoperse la direzione generale metre Guglielmo Marconi la supervisione scientifica. Dal 1933 al 1941, l’ RS-33 lavorò alacremente concentrandosi specificatamente su indagini, sviluppi e operazioni di retro-ingegneria per “veicoli non convenzionali” che interessarono particolarmente l’ Ahnenerbe, tanto che Himmler stesso manteneva contatti con i vertici dell’RS-33. Il nuovo corso dell’erede dello scomparso RUSS durò pochi anni rispetto alla storia quasi centenaria del predecessore. La furia distruttiva del secondo conflitto mondiale travolse ogni cosa, spazzando infine hangar e progetti. Il salvabile fu sequestrato dalle SS della Sheibangst Sektion, distaccamento del Sonder Buro n.13, anello di collegamento tra la Luftwaffe,l’Entwicklungsstelle 4( una speciale divisione di sviluppo tecnologico delle SS, originata dallo scioglimento della Thule Gesellschaft)e l’Ahnenerbe.A seguito dei bombardamenti alleati, la sede principale del Gabinetto R-S 33, dislocata presso gli uffici amministrativi della SIAI Marchetti di Sesto Calende, fu distrutta, con la perdita di quasi tutti gli incartamenti secretati. Solamente in tempi recenti, il DIP è riuscito a ritornare in possesso della documentazione che gli uomini della Sheibangst Sektion, nel 1941, avevano acquisito. Con lo scioglimento dell’ R-S 33, l’attività di studio e indagine di ogni ambito non convenzionale dello scibile, subì un rallentamento tanto drastico quanto deleterio. Una attività di intelligence paranormale interessò un plotone di SS italiane, poco dopo la costituzione della Repubblica Sociale Italiana; elementi molto vicini alle sezioni occulte dell’Ahnenerbe, in particolar modo la Okkultist sektion. Sul versante alleato, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, l’esigenza di ricomporre un organismo che potesse contrastare lo strapotere occulto dei nazi-fascisti fu ritenuto necessario da un capitano degli alpini piemontese, che sfruttando le sue molteplici conoscenze negli ambienti politici del CNR, si assunse il compito di costituire un Gruppo Difesa Paranormale. Il GDP si costituì il 20 ottobre 1943 e il comando fu assunto dal sopracitato capitano degli alpini: Gustavo Rol.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Scrittore è colui che decide di essere libero.

La filosofia, l'arte e la letteratura sono le chiavi di cui hai bisogno nella tua vita.

Luca Trifilio

Pensieri, racconti, recensioni e cose fortuite

stillrocking

Voglio fare la differenza

MISTERI DEL NAZISMO

I SEGRETI OCCULTI DEL III REICH

pennelli&parole

Monica Spicciani Art

Karashò

Autori Artigiani dal 2016

Parole d'ottobre

Per alcune persone scrivere non è un hobby o un lavoro, è una necessità. Io sono una di esse.

correzionedibozze & editing

[Niente al mondo è più bello che scrivere. Anche male. Anche in modo da far ridere la gente. L’unica cosa che so è forse questa.][Silvio D'Arzo]

Plutonia Experiment

Un blog quantico

licus

Just another WordPress.com site

Firstime in Boston

Pensieri disgiunti in universi congiunti.

The Wine Training

Nessuna poesia scritta da bevitori d’acqua può piacere o vivere a lungo

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Andrea Wierer

corporate storytelling

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Frank Iodice

Education is the most powerful weapon which you can use to change the World (Nelson Mandela)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: